home Articoli, Notizie, Rockfishing, Surfcasting, Video Canna da pesca a surfcasting Mitica 225 di Surfitaly

Canna da pesca a surfcasting Mitica 225 di Surfitaly

Canna da pesca a surfcasting M ITICA   225 di Surfitaly: il nome… dice già tutto

Se dovessi descrivere la Surfitaly Mitica 225 con tre aggettivi, direi: potenza, reattività e leggerezza. Prima però di arrivare a queste tre caratteristiche importanti, vero e proprio nucleo di questa canna da surfcasting, immaginiamo di estrarla dal fodero. Ecco, fate conto di averla appena ricevuta in consegna dal corriere del negozio online Pesca Fishing Shop (azienda di vendita diretta per corrispondenza). Vi descrivo la scena…

La mia canna da pesca a surfcasting comprata direttamente online

La canna si presenta come un vero e proprio raggio di sole una volta estratta da fodero; un colore giallo intenso, con scritta blu elettrico, invade tutto il fusto per poi avvolgersi insieme a un nastrino catarifrangente sugli ultimi centimetri della parte apicale, aiutando così i pescatori nell’azione notturna. Discorso diverso per il pedone, dove la Surfitaly ci regala un gioco di colori ed effetti davvero notevole. La scritta MITICA bianca irrompe in un color carbonio sotto effetto “mareggiata”, con onde di un blu vivo che sembrano voler “affondare” il nome della canna sia da destra che da sinistra ma senza riuscirci.

Proprio questo è uno dei temi importanti a mio modesto parere; ho voluto attraverso il gioco del disegno, farvi capire la vera potenza di questa canna, sfruttabile per le lunghissime distanze in pesca e capace di sfidare qualsiasi tipo di mare, senza aver paura di nulla. Il merito è del fusto in FRC (Fast Reaction Carbon) con disposizione multi assiale delle “cravatte” di carbonio in fase di avvolgimento sui mandrini. Uno studio firmato dal marchio italiano Surfitaly che gli ha permesso di arrivare a queste canne esclusive ma dal prezzo abbordabile (vedi il prezzo adesso su Pesca Fishing Shop). Altra chicca è la presenza sul manico della guaina di tipo “x cross”, che ci permette di avere un’impugnatura comoda ed efficiente per i nostri lanci angolati, il tutto sempre rifinito con legature di alto livello. Sul manico sono stampigliate tutte le caratteristiche tecniche dell’attrezzo, compresa la lunghezza una volta assemblata, pari a 4,25 metri.

Canna da surfcasting in tre pezzi con innesti put-over

La canna si presenta in tre pezzi, con innesti molto particolari: infatti, partendo dal pedone, ogni sezione va ad inserirsi nella sezione sovrastante. Questo tipo di sistema (che alcuni chiamano put-over, o “innesto esterno”) ci permette di ottenere una canna con un pedone di diametro sottile, quasi inverosimile per la potenza dell’attrezzo. La canna ha una parte centrale e una vetta molto coniche. Strutturata in questo modo, la Surfitaly Mitica ci restituisce in prestazioni i tre aggettivi da me elencati, vale a dire: potenza, reattività e leggerezza. Vediamone i motivi al microscopio.

 

 

1 – La POTENZA di questa surfcasting rod

Non potrebbe essere altrimenti visto il range che ci permette di gestire quet’attrezzo! Se dovessi dare un parere del tutto personale, abbinerei tre grammature massimali lanciabili con i tre tipi di lancio più usati in pesca, ovvero: fino ai 225 grammi in above cast, fino ai 190 grammi in side cast e fino ai 150 grammi in ground cast (anche se la casa costruttrice ne ha garantito l’affidabilità in ground col 175 grammi). Questo fa sì che la Mitica possa collocarsi nel mercato attuale tra le canne di elevata potenza ed affidabilità, visti anche i test stressanti alla quale è stata sottoposta senza andare mai in crisi.

 

2 – Una REATTIVITA’ che piace in fase di lancio

La reattività ci è data tutta dalla struttura divisa in due della canna: noteremo subito un pedone molto resistente, sottile e cilindrico, e una sezione centrale ed apicale molto coniche. La base della sezione centrale risulterà essere più grande del pedone che andrà a inserirsi, questo darà modo di percepire in fase di lancio una risposta molto netta e piacevole da parte di chi la usa. Una sorta di gioco di contrapposizione di forze che ci restituirà, in fase di chiusura, una reattività accentuata che eviterà anche quegli “sbacchettamenti” soliti della vetta una volta raddrizzata la canna.

 

3 – Una LEGGEREZZA dovuta ai diametri e al carbonio FRC

Messo di proposito come aggettivo finale, proprio perché avendo letto le caratteristiche precedenti, tutti si aspetterebbero una canna stile “palo”. Cosi non è! La Mitica 225 di Surfitaly risulta leggera per essere una 225 g, proprio grazie alla sua particolare struttura a diametri ridotti, che le conferisce un peso totale, montata di anelli e placca, che si aggira intorno ai 500 grammi. Il peso della canna da surf è una caratteristica di importanza secondaria, certo; per canne molto potenti, però, questo è un pregio da non sottovalutare, poiché in alcune pescate dove ci sarà richiesto il raggiungimento di elevate distanze per intercettare il pascolo dei pesci, ci permetterà di non stancarci nell’esecuzione di numerosi lanci angolati.

 

Componentistica della canna: anelli e portamulinello a vite

Su questa canna costruita interamente con carbonio FRC (vale a dire ottimizzando i materialei per ottenere una elevata rapidità in risposta alla flessione), sfruttando nanotecnologie, è stato scelto di applicare un’anellatura all’avanguardia come i SiC Sea-Guide di tipo XBG double foot che conferiscono alla canna grandi prestazioni in quanto a stabilità, durata e fuoriuscita di filo. Questo tipo di anello presenta una scavatura importante verso il basso, sistema che permette di proteggere la pietra e di accogliere il filo in maniera avvolgente per poi spararlo verso l’alto. Il suo doppio ponte rende l’anello molto stabile e lo distanzia in modo netto dal corpo della canna. Questo fa sì che nella fase di lancio il filo non tocchi mai il fusto, facendoci guadagnare metri in gittata. L’impugnatura scelta è quella del porta mulinello a vite, per andare incontro alle preferenze di quasi tutti i surfman che prediligono questo tipo di impugnatura per sicurezza e solidità con qualsiasi tipo di mulinello.

 

Conclusioni su questa surfcasting rod

Le mie conclusioni su questa canna sono più che positive, anche in relazione al fatto che quest’attrezzo rientra nella fascia di prezzo dei “duecento euro”, fattore di rilievo visto il mercato attuale che propone canne a mio avviso neanche lontanamente paragonabili che ne costano facilmente quattrocento. La Mitica sì che è una surfcasting rod affidabile.

Avere una canna del genere nel proprio borsone può solo essere un vanto. Vi auguro di provarla e di restarne impressionati, proprio com’è capitato a me, d’altronde basta leggerne il nome… è MITICA!

Video di un grande pesce pescato dalla spiaggia con questa canna da pesca a surfcasting

 

TAGS:

Alessandro Silvestri

Ciao, sono un appassionato di pesca campano. Amo davvero tanto il surfcasting che pratico in diverse zone d'Italia, per via degli spostamenti che il mio lavoro mi ha portato a fare. Faccio parte del gruppo Leoni del Mare Surfcasting. Spero che i miei articoli e video sulla pesca dalla spiaggia che trovi qui su Pesca Da Riva ti possano essere utili. Se ti va, condividili su facebook. Nel caso volessi chiedermi qualcosa sono a disposizione. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *