home Articoli, Rockfishing, Surfcasting, Video Granchio: innesco da pesca in mare

Granchio: innesco da pesca in mare

Pescare in mare con il granchio per pescare orate e altre belle prede lanciando da spiaggia, molo o scogliera

Nella pesca in mare da terra il granchio è un’esca che troppo pochi pescatori impiegano. Perché innescare il granchio? Come li reperiamo e cosa andiamo a ricercare quando li mettiamo all’amo? Qual é il modo migliore per presentare un innesco di granchio al cospetto dei nostri big fish? Seguitemi parola dopo parola e lo scopriremo insieme!

Pesca in mare da terra con il granchio

Innescare un bel granchietto, da sempre, è sinonimo di adrenalina. Sia esso granchio di scoglio, di sabbia o di altra tipologia. Perché dico questo? Perché il nostro crostaceo è una bellissima “esca selettiva”; vale a dire che una volta innescato e lanciato, in caso di abboccata, all’80% il nostro recupero ci regalerà una bella preda. Si sa che i granchi sono dotati di un robusto carapace e di due chele, che usano per cibarsi e difendersi. Hanno otto zampette per il movimento. In alcune specie le “ultime” due posteriori servono per insabbiarsi e nascondersi. Come anticipato, noi pescatori troviamo diverse “famiglie” di granchi con diversa robustezza, grandezza ed aspetto a seconda del contesto naturale nel quale si trovano. Generalmente si suddividono tra granchi di scoglio, di sabbia, di laguna.
Reperirli non è mai troppo difficile, vista la loro enorme presenza ma vi elenco due sistemi che potranno tornarvi utili.

Pescare col granchio dalle scogliere: fare l’esca

Quando mi trovo a dover insidiare la mia amata orata da uno spot roccioso,porto sempre con me un guadino di piccole dimensioni (quello per bambini a maglie strette per intenderci) ed un’asticella. Avendo questi due oggetti, sarà facile catturarli: una volta avvistato il crostaceo basterà posizionargli il guadino sotto e dargli fastidio con l’asticella, fino a farlo cadere nello stesso.

Pescare col granchio dalle spiagge: fare l’esca

Sistema anche qui semplice e vincente,soprattutto negli spot tanto sabbiosi. Posizioneremo un guadino sul bagnasciuga,proprio in prossimità dell’acqua,avendo cura di sotterrarne un po la retina,dopo basterà semplicemente mettere al suo interno qualche pezzettino di sardina… Una decina di minuti di attesa… e sbam! Ne troverete tantissimi pronti ad insabbiarsi col boccone… Catturato il nostro granchio,si passerà poi al momento dell’innesco, dove andremo per prima cosa a privare il crostaceo delle sue chele e delle sue zampette posteriori, in modo da renderlo innocuo e visibile. Fatta quest’operazione, i modi per applicargli l’amo/ami sono svariati.

Pesca in mare: l’innesco del granchio

Così come vi facciamo vedere nel video, utilizzo un sistema di legatura particolare col filo elastico,grazie al quale andrò ad incastrare l’amo nella parte sottostante del crostaceo,evitando di bucarlo e di farlo morire. Premesso che l’orata, così come altri predatori del nostro crostaceo,possono attaccarlo anche da morto, preferisco comunque portare alla distanza da me desiderata, un innesco che risulti più naturale possibile. In questo modo, facendo delle ” X ” sul carapace, e fissandogli l’amo sotto la pancia, il granchio risulterà agli occhi del nostro obiettivo sempre vivace e naturale..e con la totale libertà di movimento. Altro aspetto importante é proprio questo. Non volendo entrare in merito alle misure degli ami e ai diametri dei monofili da pesca, lasciando cosi libero arbitrio a tutti i pescatori, un mio consiglio spassionato ricade proprio sulla lunghezza del finale,che deve essere per forza di cose “lunghetto”…
Ora non vi resta che armare la vostra canna da pesca e lanciarla, ricordando come dico sempre anche a tutti i ragazzi che mi seguono che l’orata da sogno è dietro l’angolo… basta mandare un granchio a cercarla!

Granchio: innesco da pesca in mare

TAGS:

Alessandro Silvestri

Ciao, sono un appassionato di pesca campano. Amo davvero tanto il surfcasting che pratico in diverse zone d'Italia, per via degli spostamenti che il mio lavoro mi ha portato a fare. Faccio parte del gruppo Leoni del Mare Surfcasting. Spero che i miei articoli e video sulla pesca dalla spiaggia che trovi qui su Pesca Da Riva ti possano essere utili. Se ti va, condividili su facebook. Nel caso volessi chiedermi qualcosa sono a disposizione. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *